martedì 5 maggio 2009

IL SUPREMO.....


Io sono il calore;invio o trattengo la pioggia.Sono l'Immortalità,come pure la Mortalità.Sono essere e Non-essere.

Se pensiamo a Dio come esistente,Egli è l'esistenza.Per un ateo che pensa a Lui come non-essistente,Egli è la non-esistenza! Nessun pensiero può esistere senza la Sua presenza che lo sostiene.E' Lui che incoraggia la fede,e sempre Lui che alimenta i dubbi (in coloro che li nutrono).Senza di Lui,nulla può esistere.Perfino quando gli uomini Lo rifiutano,quel rifiuto è sostenuto dalla Sua coscienza ed energia.
"Sono troppo impegnato per cercare Dio!" è un obiezione che si sente spesso sollevare nei confronti della meditazione e delle altre pratiche spirituali."E se Dio" rispondeva Yogananda quando gli veniva fatta questa osservazione "fosse troppo occupato per pensare a te? Cesseresti di esistere in quel preciso istante!".Tuttavia, una volta gli chiesi:"L'anima può mai essere distrutta?".Con grande forza,egli rispose"Impossibile!L'anima è una parte di Dio.Come potrebbe Dio essere distrutto?".
"Chi ha creato Dio?" è una domanda comune.
La risposta di Yogananda era :"Tu chiedi questo perchè vivi nel mondo della causalità.Dio,però,è la Causa Suprema.E'autoesistente.Presumere che qualcosa sia stato causato significa necessariamente accettare che,col tempo,diventerà" non causato",vale a dire che sarà distrutto.Dio non è nè vivente nè non-vivente:semplicemente è,senza una causa,senza una ragione,al di là di ogni deduzione o confutazione,anche al di là dell'accettazione o del rifiuto.
Saggi sono coloro che,contemplanodoLO,si limitano a meravigliarsi in silenzio.

Nessun commento:

Posta un commento