venerdì 11 dicembre 2009

Meno padri e figli di Serie B

da oggi in europa
meno padri e figli di serie-b

In alcuni paesi europei ancora molti uomini e bambini separati non valevano niente.
Potevano amarsi solo "su permesso".
Nella laboriosa Germania ad esempio i figli di coppie "non sposate"
non avevano ancora garantito il DIRITTO ALLA PATERNITA' in caso di separazione.

Se eri sposato bene.. altrimenti l'affido condiviso veniva concesso solo "previo accordo madre". Il diritto alla bigenitorialità ed alla libertà di essere e di amarsi padre e figlio.. non era una possibilità dei bambini, di tutti, della società, ma una decisione della donna.. E purtroppo molte tiranneggiavano sulle vite altrui.

Di punto in bianco papà e ragazzi che erano stati insieme quotidianamente, per anni, venivano recisi, come un ramo d'albero, tagliati come un braccio che non serve più. Una follia. Alla mercè dei gusti, dello stato d'animo o del momento materno.

Da oggi le cose cambiano.

La Corte Europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo
ha dato ragione al ricorso di un papà di Colonia che lottava da molti moltissimi anni.

La sentenza riconosce che i divieti della normativa tedesca sono palesemente una DISCRIMINAZIONE e disattendono la Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo (articolo 14 sulla discriminazione, e il diritto al rispetto della vita privata e familiare di cui all'articolo 8). La sentenza è stata emessa con sei voti favorevoli ed uno contrario.

Il padre di Colonia ha commentato: "per me la sentenza arriva troppo tardi,
ma questo non è importante, mio figlio ora ha 26 anni e non lo vedo da 14"

Da oggi l'Europa è migliore.

F.BARZAGLI
www.paternita.info

- -
fonte:
http://www.tagesschau.de/ausland/sorgerecht104.html

1 commento:

  1. Sono d'accordissimo con te. Tra l'altro non sopporto quelle coppie che separandosi, fanno dei propri figli armi per daresele di santa ragione.
    Un bambino ha il diritto di essere amato da entrambi i genitori. Ho visto troppi bambini rovinati da pessimi genitori.

    RispondiElimina