martedì 28 settembre 2010

Come ridurre la dipendenza dall’auto?


Come ridurre la dipendenza dall’auto? Secondo Catherine Lutz and Anne Lutz Fernandez autrici del libro Carjacked: The Culture of the Automobile and Its Effect on Our Lives (qui un intervista alle due autrici) è possibile seguendo tre semplici mosse.
Hanno calcolato che ogni americano trascorre circa 18 ore e mezzo in auto a settimana. Dunque, come recuperare quelle ore e usarle nel miglior modo possibile, incluso nel miglioramento della propria salute?
1. Il primo passo (è il caso di dirlo) è quello di eliminare le auto superflue. Meglio una sola auto, sarà più facile farne poi a meno. Il concetto è quello di non ridurre l’uso dell’auto ma di eliminarla dalla propria vita. Dunque, si inizia dal car-sharing che deve deve partire dal proprio nucleo familiare. Poi si passa a prospettare al resto della famiglia questa scelta (forse la parte più difficile) prospettando comunque un miglioramento della qualità della vita. Meglio iniziare il cambiamento personalmente.
2. Migliorare la propria vita iniziando a usare i mezzi pubblici e attivandosi affinché anche il resto della famiglia partecipi.
3. Valutare forme alternative di trasporto quali, camminare, andare in bici o prendere un treno.
Spesso usiamo l’auto per abitudine. E ci abituiamo a trascorrere molte ore nel traffico. Paghiamo cara, anche economicamente, quella che crediamo sia una libertà di spostamento. Pensiamo costi solo la rata dell’auto, il carburante e l’assicurazione e non includiamo tutte le spese extra che comporta: avere una casa con garage; avere anche un garage; una sede di lavoro dove sia possibile parcheggiare, eventuali danni; incidenti; furti ecc. ecc.
Via | Ecofuture

Nessun commento:

Posta un commento