venerdì 10 settembre 2010

La mafia dei colletti bianchi



Quando un cittadino viene minacciato, lo è l'intera collettività. La campana suona sempre per tutti.
"Nei giorni scorsi sono arrivate nuove e pesanti indimidazioni al presidente della Casa della Legalità Christian Abbondanza e ad altri attivisti che lo accompagnano quotidianamente nella sua battaglia per la Legalità e contro tutte le mafie. La Casa della Legalità raccoglie infatti testimonianze dirette e si occupa di fare segnalazioni agli organi competenti attraverso esposti documentati ed approfonditi, dando spesso una mano alle attività investigative e informando i cittadini e le autorità attraverso il sito www.casadellalegalita.org. Questa attività di denuncia ha reso questa realtà invisa a molti politici ed amministratori locali che spesso sono stati colti con le “mani nel sacco“. La Casa della Legalità non ha avuto paura di denunciare, in maniera documentata, i costumi profondamente corrotti della nostra classe politica e anche di coloro che spesso si fanno paladini ipocritamente dell’antimafia. La mafia più pericolosa infatti non è quella che uccide ma quella dei 'colletti bianchi' come amava chiamarla Paolo Borsellino." Gianluigi S.

Nessun commento:

Posta un commento