venerdì 16 marzo 2012

Ombre e Luci sulle nostre esistenze

Cammino ,il mio sguardo cade su di te,
mi precedi,scura, senza peso,non mi ascolti,non mi vedi,non mi parli.
A volte potresti girarti, sono io che  ti ho dato la vita,ma sei solo un’ ombra .
In fondo sono come te ,anche io cammino senza mai voltarmi,e come te sono scuro in volto,però a differenza di te ho un enorme peso…e come te non ascolto,non vedo,non parlo.
Voltiamoci insieme senza più guardare!
Possiamo solo ascoltare!
Cercare il perchè  ci ha reso tali… e scoprire che l’amore per l’altro è benedizione per noi stessi in ogni istante della vita.
Perchè l’altro è colui che veste la figura materna rivelata in noi,l’altro è la figura paterna resuscitata attraverso di noi.
Parlare di Amore in questi tempi è fondamentale ,poichè è l’unica fonte che ci protrae verso la  Scintilla Divina che è in noi,e porta luce nelle ombre che riflettiamo sulle nostre parole,pensieri e azioni.
Preghiamo per far vivere in noi, quel’ardente desiderio che non è vincolato alla materia, ma alla fonte di tutto quanto esiste, Dio.
“Sono io che ti ho dato la vita non guardare le ombre del mondo,ma la Luce che in te ho riposto.
Al tuo interno devi cercarla poichè all’estreno ho posto le Ombre.”
Alessandro Nunziati
fonte: www.improntaunika.it